24/11/2020 ore 13:44
Vendita abusiva di cuccioli, la Guardia di Finanza individua due persone
Commercio abusivo di cuccioli. E' su questo fronte che la Guardia di Finanza di Terni ha dato il via a una serie di serrati controlli. Le verifiche riguardano la vendita dei cuccioli di cani, che spesso nasconde un'attività illecita da parte di soggetti che hanno messo in piedi una vera e propria attività commerciale sena però averne i requisiti. Le Fiamme Gialle stanno lavorando su una serie di elementi previsti dalle norme (numero di fattrici possedute, cuccioli venduti, eventuale attività agricola svolta ed altro) che consentono di stabilire chi sia l’allevatore amatoriale e chi invece, abusando di tale qualifica, in realtà svolga una attività di impresa che sfugge al Fisco. Sono in corso una decina di controlli su tutto il territorio provinciale: al momento sono state individuate due persone che non hanno dichiarato all’erario oltre 15mila euro, derivanti dalla vendita di una ventina cuccioli delle più diverse razze con pedigree. I controlli vengono effettutati sia attraverso l'acquisizione di dati presso i registri e gli enti cinofili, sia mediante l’audizione degli acquirenti dei cuccioli.
31/7/2012 ore 12:00
Torna su