02/12/2020 ore 03:54
Terni: in arrivo 21 nuovi speed check in città ed in periferia, verranno attivati a settembre
L’assessorato alla Mobilità rende noto che hanno preso il via i lavori di installazione di 21 nuovi speed check, gli speciali 'contenitori' che consentono gli ospitare i rilevatori di velocità mobili. Gli speed check saranno operativi a settembre, previa comunicazione alla cittadinanza. L’installazione è prevista in via Narni (direzione Narni altezza n° civico 193 – trattoria Lu Frate; direzione Centro altezza n° civico 264/b); in via Merlino di Filippo (direzione Stroncone altezza n° civico 35); in via Merlino di Filippo (direzione Stroncone altezza n° civico 43); in strada di Collescipoli (direzione Collescipoli altezza n° civico 87; in incrocio Collescipoli scuola elementare altezza n° civico 181; (direzione Collescipoli altezza n° civico 249); in via Ippocrate (direzione Centro altezza civico 161); in via Montesi – Marmore (direzione Piediluco altezza edicola e sede circoscrizione; direzione Terni altezza n° civico 136); in viale Brin (direzione centro altezza prima dell’ingresso principale Acciaierie); in viale Brin (direzione centro altezza n° civico 172); in via Proietti Divi (direzione Centro altezza Pizzeria Le Macine); in via Proietti Divi (direzione Borgo Bovio altezza campo di calcio Maroso); in via del Centenario (Direzione Centro lato opposto intersezione Via Ialenti); in via del Centenario (Direzione Centro aiuola davanti Palestra Tonic); in via delle Terre Arnolfe (direzione Centro altezza n° civico 31; direzione Cesi altezza n° civico 53; in via Gabelletta (direzione SanGemini altezza n° civico 57; direzione Centro altezza n° civico 147); in viale Borzacchini (direzione centro altezza aiuola spartitraffico Cimitero). Alla data di oggi ne sono già stati installati 11. L’importo dei lavori è di 35 mila euro, affidati alla Cts Electronics, di Cannara. "Il progetto per una velocità responsabile in particolare nel territorio urbano - spiegano dal Comune di Terni - va avanti e l’installazione degli speed check è l’ulteriore conferma che non c’è volontà da parte di questa amministrazione comunale di fare cassa ma di spingere bensì gli automobilisti a comportamenti responsabili, per la loro sicurezza e per quella dei pedoni. Gli speed check sono strumenti tesi soprattutto a dissuadere e a fare prevenzione più che a sanzionare. Avremmo potuto installare altettanti autovelox ma abbiamo fatto la scelta di puntare sul senso di responsabilità degli automobilisti. Per quanto attiene il posizionamento è stata posta attenzione in particolare alle vie caratterizzate dall’alta velocità, dalla presenza di attraversamenti pedonali e dagli incidenti, purtroppo anche mortali, che si sono verificati negli scorsi anni".
30/7/2012 ore 0:49
Torna su