26/11/2020 ore 02:10
Ventottenne viola per cinque volte in quattro mesi i termini della sorveglianza speciale
La violazione, la quinta in quattro mesi, è stata accertata da una pattuglia della Volante, che ha riconosciuto il ragazzo, in compagnia di altri giovani per le vie del centro alle 2 dela scorsa notte. La misura della sorveglianza speciale alla quale il giovane risulta sottoposto da oltre un anno, gli impone invece di rincasare entro le 22.00 e di non uscire prima delle 6.00. Questa è la terza volta negli ultimi due mesi che un ternano di 28 anni, viene arrestato e condannato dal Tribunale di Terni per la medesima violazione (nelle altre due occasioni era stato denunciato), della quale si rende responsabile perché - come dichiarato dallo stesso al Giudice del Tribunale di Terni in occasione del primo arresto - ritiene la misura della sorveglianza speciale "troppo gravosa e non commisurata ai suoi precedenti penali". In occasione dell’arresto della scorsa notte gli agenti della Squadra Volante hanno trovato in terra, nel luogo dove è avvenuto il fermo, 5 dosi confezionate di hashish, per un totale di circa 5 grammi, che sono state sequestrate; non è stato però possibile risalire ai proprietari, data la presenza di numerose persone, alcune anche con precedenti di polizia in materia di stupefacenti. Evidentemente all’arrivo degli agenti qualcuno dei presenti se ne era disfatto frettolosamente.
il 28enne è stato arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura e, in data odierna il Giudice del Tribunale di Terni, a conclusione del rito direttissimo, ha applicato nei suoi confronti la misura cautelare della custodia in carcere.
25/7/2012 ore 14:57
Torna su