30/11/2020 ore 06:32
Adisu: pronti 13milioni di euro per realizzare un nuovo campus universitario in via Prampolini
“La presenza dell’Università in Umbria rappresenta un capitale di straordinario valore. Valorizzare e qualificare le attività universitarie, anche al fine di incrementare l’attrazione di studenti fuori sede è l’obiettivo che come Giunta regionale, enti locali e Università degli studi di Perugia ci siamo posti in questi anni”. Lo ha detto l’assessore regionale al bilancio Gianluca Rossi intervenendo a Terni, insieme al sindaco della città Leopoldo di Girolamo e all’Amministratore unico dell’Adisu Maurizio Oliviero, alla conferenza stampa di presentazione delle nuove residenze universitarie che sorgeranno a Terni nell’area di via Prampolini (zona San Valentino). “L’intervento – ha proseguito Rossi, che rientra nell’ambito del Programma abitativo per studenti universitari, prevede la realizzazione di 84 posti letto all’interno di un vero e proprio campus universitario, per un importo complessivo di 13 milioni di euro di cui oltre 6 milioni e mezzo finanziati dalla Regione Umbria. Al fine di arrivare alla realizzazione dell’opera, pochi mesi fa Regione Umbria e Comune di Terni – ha proseguito Rossi - hanno sottoscritto un contratto per la concessione gratuita in diritto di superficie del terreno di Via Prampolini su cui sorgerà i complesso. L’intervento – ha ricordato l’assessore – affianca la serie di consistenti investimenti realizzati dalla Regione Umbria sul territorio della provincia di Terni, tra cui la Facoltà di Medicina e Chirurgia e il Polo Didattico-scientifico di Pentima Bassa con l’obiettivo di ridefinire i poli didattici e la relativa riorganizzazione dei servizi. Da qui la decisione di incrementare e migliorare l’offerta di alloggi residenziali universitari, realizzandoli in prossimità delle strutture didattiche e con caratteristiche di qualità allineate agli standard stabiliti a livello nazionale. Tutto ciò – ha concluso Rossi - per dare attuazione al diritto allo studio universitario e consentire con ogni mezzo a nostra disposizione il successo negli studi e l’integrazione degli studenti nella comunità locale”.
21/7/2012 ore 11:10
Torna su