26/11/2020 ore 13:19
Artigiano "evasore" beccato sotto la sede provinciale della Finanza mentre ristruttura un locale
Temerario o "distratto"? Spetterà ai militari della Guardia di Finanza di Terni scoprire la verità riguardo ad un imprenditore che stava facendo dei lavori di manutenzione presso un esercizio commerciale situato proprio davanti al comando provinciale delle Fiamme Gialle di via Bramante. I finanzieri vedevano questo signore da alcuni giorni lavorare proprio sotto alle loro finestre e sono stati mossi dalla curiosità al punto di scendere giù in strada per controllarlo. E' stato sorprendente scoprire che l'uomo, un artigiano 60 enne, pur lavorando ed emettendo regolari fatture, in realtà non presentava alcuna dichiarazione fiscale da ben cinque anni. Il ternano stava effettuando alcuni lavori di manutenzione esterna di un locale commerciale, ben visibile dalle finestre degli edifici della Guardia di Finanza e dell'Agenzia delle Entrate. Notato dai finanzieri, veniva identificato e, seduta stante, tramite i terminali in uso al Corpo, si appurava che il soggetto, pur percependo redditi, da 5 anni ometteva sistematicamente qualsiasi dichiarazione fiscale. E’ scattata subito la verifica della Guardia di Finanza che ha accertato che l’artigiano in questione, pur emettendo fatture per le prestazioni che effettuava, non le registrava e, tantomeno, le dichiarava, nascondendo così al Fisco incassi complessivi per circa 150mila euro ed evadendo Imposta sul Valore Aggiunto per circa 35mila euro.
19/4/2012 ore 11:35
Torna su