07/06/2020 ore 04:51
Ruba una borsa appoggiata sul davanzale di una finestra, denunciato
Ha rotto il vetro di una finestra per poter rubare una borsa che era appoggiata sul davanzale interno di una casa situata nel quartiere di San Valentino. A dare l'allarme dell'avvenuto furto il padre della proprietaria della borsa, un uomo di 67 anni che ha chiamato il 113. L’uomo, malgrado fosse particolarmente scosso per l’episodio, ha dato agli agenti della Volante una dettagliata descrizione del ladro: 35/40 anni, alto circa 1 metro e 80, felpa grigia, jeans, scarpe rosse e occhiali scuri. Il pattugliamento subito attivato in tutta la città ha dato buoni risultati e dopo circa un’ora un equipaggio ha individuato in via Curio Dentato un uomo con caratteristiche fisiche e abbigliamento corrispondenti alla descrizione del ladro. Questi, una volta fermato dai poliziotti, ha subito ammesso di essere l’autore del furto, tentando di giustificarsi dicendo di essere in crisi di astinenza e di avere un disperato bisogno di soldi. L’uomo, un quarantenne ternano già conosciuto dalle forze dell’ordine, ha anche ammesso di aver provato a effettuare un prelevamento con il bancomat trovato nella borsa, visto che nel portafogli aveva trovato un foglietto con il codice Pin, ma la carta era stata appena bloccata dalla titolare e, quindi, il tentativo era fallito. Il quarantenne ha poi condotto gli agenti al proprio appartamento, dove aveva lasciato la borsa appena trafugata. La refurtiva, da cui mancano circa 280 euro che il ladro ha detto di aver subito speso, è stata riconsegnata alla legittima proprietaria, mentre l'uomo sentito il magistrato di turno, è stato denunciato in stato libertà per furto aggravato.
24/3/2012 ore 15:44
Torna su