26/11/2020 ore 09:55
Viaggiava sulla E/45 con 31 kg di hashish nel camion, arrestato autista spagnolo
Trasporto internazionale di sostanze stupefacenti. Con questo capo d'accusa è stato arrestato un autotrasportatore spagnolo di 61 anni. L'operazione è stata portata a termine dai carabinieri del Norm di Terni, coordinati dal tenente Piero Orlando e da quelli del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Terni. I militari si sono messi in movimento dopo aver saputo, da una fonte confidenziale, che nel corso della mattinata, vi sarebbe stato uno scambio di ingente quantitativo di stupefacente in un’area di servizio lungo la E/45, tra il conducente di un autotreno di grosse dimensioni proveniente dall’estero e alcuni soggetti non meglio identificati. I carabinieri hanno così predisposto uno specifico servizio nelle principali aree di servizio dell’arteria stradale, con uomini in abiti civili ed autovetture civetta. Ad un certo punto hanno visto giungere, nell’area di servizio Le Querce, un autotreno con targa spagnola. Il conducente è rimasto a bordo del mezzo, cosa che ha insospettito i militari, poi, dopo alcuni minuti ha rimesso in moto ed è ripartito proseguendo la sua marcia in direzione Sud. Dopo aver lasciato la E/45, il camionista si è fermato in una vicina area di parcheggio, preceduto da un’autovettura di colore scuro con a bordo due individui i quali, dopo l’alt intimato dai militari, hanno speronato con la loro auto i mezzi di servizio e si sono dileguati nelle vie circostanti. Tutto è successo in un baleno, tanto che i carabinieri non hanno nemmeno fatto in tempo a controllare il numero di targa dell'autovettura in fuga. L’autotrenista è stato bloccato e subito il camion è stato sottoposto a perquisizione. All’interno della cabina è stato trovato un borsone contenente 4 scatole accuratamente nastrate in modo da nascondere il contenuto: 310 panetti di hashish del peso di 31 Kg. circa. Il mezzo pesante è stato poi ispezionato ulteriormente con l’ausilio del Gruppo Cinofili della Compagnia della Guardia di Finanza di Perugia, con esito negativo. Lo stupefacente, del valore commerciale di circa 250mila euro, è stato sequestrato insieme al mezzo utilizzato per il suo trasporto. L’uomo, che non ha saputo fornire alcuna indicazione utile circa la provenienza dello stupefacente ed il suo destinatario è stato arrestato ed associato presso il carcere di Perugia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre continuano gli accertamenti per individuare i due soggetti che si sono dati alla fuga, al momento ancora non identificati, e che probabilmente erano i destinatari dello stupefacente.
(Nella foto, i 310 panetti di hashish sequestrati)
20/1/2012 ore 13:00
Torna su