03/06/2020 ore 06:10
L’urna di S.Gabriele dell’addolorata a Terni per le celebrazioni in memoria di Giunio Tinarelli
In occasione delle celebrazioni in onore del venerabile Giunio Tinarelli a 100 anni dalla nascita e nella ricorrenza del 150° della morte di San Gabriele dell’Addolorata della famiglia ternana dei Possenti, giungerà a Terni, dal santuario di Isola del Gran Sasso (Teramo), l'urna con i resti del Santo passionista, Patrono d'Abruzzo e della gioventù cattolica, che sosterà dal 20 al 22 gennaio a Terni in tre parrocchie della città. Un avvenimento che unisce due giovani uomini nella loro storia umana segnata dalla sofferenza e dalla fede, nella comune città d’origine delle rispettive famiglie e nelle due ricorrenze. Venerdì 20 gennaio alle 15 l’urna giungerà e sosterà nella nuova chiesa parrocchiale di Santa Maria della Misericordia a Borgo Bovio, dove si terrà un incontro con i fanciulli ed i ragazzi della scuola catechistica e loro genitori e alle 21 l'Adorazione Eucaristica e Veglia di preghiera fino alle 24. Sabato 21 gennaio alle 10 si terrà, alla presenza delle autorità cittadine, la cerimonia per la dedicazione della piazza antistante la chiesa parrocchiale di Borgo Bovio al venerabile Giunio Tinarelli, ex operaio delle acciaierie. In tarda mattinata l’urna sarà trasferita presso la parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata al villaggio Matteotti, che quest'anno celebra il 50° anniversario di fondazione, dove alle 15 si terrà la cerimonia della posa della prima pietra del nuovo oratorio cui seguirà la Messa e alle 21 l'adorazione eucaristica sino alla mezzanotte. Domenica 22 gennaio alle 10 l'urna giungerà in Cattedrale in processione attraverso via Roma, via dell'Arringo, piazza Duomo ove avverrà l'accoglienza da parte dei fedeli.
Alle 11 al Museo Diocesano si terrà la Commemorazione del Venerabile Giunio Tinarelli e testimonianze alla presenza dei membri dell'Unitalsi e del vicepresidente nazionale Dante D’Elpidio, del Cvs e delle Conferenze Vincenziane. Alle 16 in cattedrale si terrà la solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dall'arcivescovo Zygmunt Zimowski, presidente del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari e alla presenza del vescovo diocesano Vincenzo Paglia. Nel corso della cerimonia sarà accesa sulla tomba di Giunio Tinarelli nella Cattedrale di Terni la lampada in acciaio donata dalla ThyssenKrupp, in memoria dell’operaio dell’acciaieria divenuto venerabile. Lunedì 23 alle 9.30 l'urna lascerà la Cattedrale per far ritorno al Santuario ad Isola del Gran Sasso. L'iniziativa, promossa dalla Diocesi, dall’Unitalsi sottosezione di Terni, dal Cvs e dai parroci delle tre parrocchie cittadine che accoglieranno l'urna, ha un carattere eccezionale perché per la prima volta l’urna lascia per alcuni giorni il Santuario dove è conservata per sostare nella a Terni, città che ha dato i natali a Sante Possenti, padre di San Gabriele. La numerosa colonia ternana degli abruzzesi, particolarmente devoti al Santo passionista, non mancherà di far corona all'urna, come pure gli oltre 850 ternani e ternane che portano il nome di Gabriele o Gabriella. E' un avvenimento di straordinaria importanza dovuto alla sensibilità e disponibilità dei Padri Passionisti, custodi del Santuario, avvenimento che permetterà ai ternani di approfondire la conoscenza del giovane Santo e di ampliarne la devozione.
18/1/2012 ore 0:46
Torna su