25/11/2020 ore 00:45
Da Casal di Principe a Terni per spacciare, arrestato un 36enne che aveva nascosto la droga nel retto
E’ sceso dal treno alle 8 e dopo nemmeno un’ora era già in questura a confessare il suo reato. E’ durata poco l’attività di spacciatore di un cittadino ivoriano di 36 anni che partito da Casal di Principe (CE), il giorno prima ed aver acquistato la droga a Napoli, è arrivato a Terni per vendere 90 grammi di eroina e 6 grammi di cocaina, confezionati in tre ovuli che aveva nascosto nel retto. Non poteva sapere che alla stazione di Terni avrebbe attirato l’attenzione degli agenti della Sezione Narcotici, che nei loro servizi di routine controllano quotidianamente anche la stazione, soprattutto nell’ora di punta degli arrivi dei treni da Roma. L’uomo è stato seguito e quando poco dopo è entrato in un bar è stato fermato per un controllo. Non ha retto alla tensione, e mentre mostrava agli agenti un regolare permesso di soggiorno, ha detto anche di essere arrivato a Terni per spacciare. Portato in questura, ha spontaneamente estratto e consegnato i tre ovuli ed ha dichiarato di essere residente a Casal di Principe, di lavorare come stagionale nella raccolta dei pomodori e dato che in questo periodo è senza lavoro, di aver pensato di guadagnare qualcosa con questo tipo di attività. E’ stato arrestato per il reato di spaccio e si trova ora al carcere di via Sabbione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre sono state avviate le indagini per scoprire gli eventuali complici o acquirenti locali.
13/1/2012 ore 12:12
Torna su