23/11/2020 ore 23:09
Applicato di nuovo il Daspo ad 11 tifosi rossoverdi che avevano fatto ricorso al Tar
Avevano duramente contestato la loro squadra, la Ternana, lanciando oggetti contundenti e fumogeni e rischiando l’incendio della palestra dove si stavano allenando i giocatori. I fatti erano accaduti lo scorso mese di maggio e per undici tifosi rossoverdi, tutti ternani tra 20 e i 35 anni, erano stati disposti dei provvedimenti (Daspo) in base ai quali non avrebbero potuto accedere per un periodo definito all'interno della staio "Liberati" in occasione di gare ufficiali. Il Tar dell’Umbria aveva poi accolto il ricorso presentato da sette di questi tifosi e il Daspo (Divieto di Accesso allo Stadio in occasione di Manifestazioni Sportive), era stato revocato e questi avevano di nuovo potuto fare ritorno in curva. E’ di ieri però, la sentenza del Consiglio di Stato, che accogliendo le osservazioni della Questura di Terni, ha annullato la decisione del Tar dell’Umbria, ritenendo che “l’allenamento di una squadra professionistica partecipante alle competizioni della rispettiva federazione sia strettamente collegato con le manifestazioni sportive secondo un rapporto di diretta casualità”. E’ stato perciò ripristinato il divieto che va fino ad un massimo di 3 anni.

18/11/2011 ore 16:46
Torna su