04/12/2020 ore 00:27
Rischio idrogeologico: più di un milione di euro dalla Regione per il consolidamento del colle di Todi e la rupe di Orvieto
Proseguire nell’attenta opera di controllo e negli interventi di consolidamento per continuare a garantire la sicurezza degli abitati di Todi e Orvieto e, nello stesso tempo, la loro ulteriore qualificazione. È con questo obiettivo che la Giunta regionale dell’Umbria, su proposta della presidente Catiuscia Marini, ha messo a disposizione un milione e 150mila euro, ripartendo le risorse per le attività di monitoraggio e manutenzione delle opere e delle aree di consolidamento del Colle di Todi e della Rupe di Orvieto. “È necessario mantenere in funzione e con continuità quanto, dal 1978 ad oggi, è stato realizzato affrontando in modo organico i problemi del dissesto idrogeologico di Todi e Orvieto – ha sottolineato la presidente Marini – Le tragedie di queste ultime settimane, provocate da eventi calamitosi di rilevante gravità, ci confermano quanto siano indispensabili la prevenzione e il contrasto dei rischi idrogeologici. Una priorità per l’Umbria e per l’intero Paese, ma ancora una volta come Regioni siamo state costrette a denunciare la grave carenza di risorse, a causa dell’azzeramento dei fondi statali per la protezione civile e la difesa del suolo”. “La Regione Umbria – ha proseguito – è impegnata a garantire nel tempo l’efficacia degli interventi per il consolidamento del Colle di Todi e della Rupe di Orvieto. In questi anni, senza rincorrere l’emergenza – ha ricordato -, sono state effettuate opere di bonifica e consolidamento dei movimenti franosi, che si sono accompagnate al recupero e restauro di prestigiosi edifici storici e siti archeologici, così come ad opere di mobilità alternativa, al rifacimento delle reti idriche e fognanti, delle pavimentazioni stradali per una migliore qualità e accessibilità dei centri storici. Le aree consolidate sono divenute un laboratorio naturale di sperimentazione e di ricerca conosciuto e apprezzato da studiosi italiani”. “Abbiamo, pertanto, reperito le risorse necessarie per assicurare la prosecuzione dell’operatività dell’Osservatorio per il monitoraggio e la manutenzione permanente del Colle di Todi e della Rupe di Orvieto – ha aggiunto la presidente – Inoltre, finanzieremo interventi di manutenzione straordinaria e alcune opere di ripristino e sostegno richiesti dai due Comuni, che provvederanno alla loro attuazione”. In particolare, a Todi è prevista la realizzazione di lavori di manutenzione straordinaria della pubblica illuminazione dei percorsi dell’ascensore inclinato e lavori di sistemazione del piano viabile e la pavimentazione sul tratto di strada che collega Porta Nuova alla Circonvallazione Ovest. A Orvieto, il Comune ha richiesto finanziamenti per il ripristino del deflusso delle acque superficiali, opere di contenimento, consolidamento della sede stradale e di disgaggio. Gli interventi di manutenzione delle opere e delle aree consolidate del Colle di Todi e della Rupe di Orvieto verranno effettuati dalla Comunità montana Orvietano – Narnese – Amerino – Tuderte, con la quale la Regione Umbria stipulerà apposite convenzioni.



17/11/2011 ore 0:38
Torna su