25/11/2020 ore 17:33
Penna in Teverina: i carabinieri arrestano un operaio 34enne trovato in possesso di cocaina ed hashish
Venti grammi di droga, tra cocaina ed hashish. In parte nascosti in un involucro che l’uomo aveva indosso quando è stato fermato dai carabinieri, in parte in casa, dove pensava che, essendo incensurato, mai e poi mai le forze dell’ordine sarebbero andate a mettere il naso. La carriera di spacciatore per un 34enne di Attigliano si è interrotta qualche notte fa a pochi chilometri da casa, alle porte di Penna in Teverina dove gli uomini del capitano Michele Cardone, comandante della compagnia dei carabinieri di Amelia, avevano formato un posto di blocco. Controlli ordinari che i militari della stazione di Giove fanno abitualmente, specie di notte, quando magari qualche lestofante che entra o esce dal vicino casello dell’Autosole, utilizza le strade secondarie della campagna amerina per dare meno nell’occhio. Nella rete è caduto il 34enne di Attigliano; una persona normale, incensurata, che ha un lavoro altrettanto normale come operaio in una ditta della zona. E’ stato forse l’atteggiamento particolarmente nervoso dell’uomo ad indurre i carabinieri, che all’una e mezzo di notte lo avevano fermato chiedendogli i documenti personali e la carta di circolazione dell’auto di grossa cilindrata della quale era alla guida, ad approfondire i controlli. L’idea di procedere ad una perquisizione personale è venuta ad uno dei componenti della pattuglia e la scelta si è rivelata decisiva; il 34enne, ben celati negli indumenti, aveva nascosto due involucri contenenti circa 15 grammi di cocaina. In questi casi la successiva perquisizione domiciliare è un fatto dovuto e quando i carabinieri hanno rovistato nell’abitazione dell’operaio attiglianese sono salatati fuori altri 5 grammi di hashish ed un bilancino di precisione. Il cerchio si è chiuso e per l’uomo è scattato l’arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Per lui si sono spalancate le porte del carcere di Sabbione dove è in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria. L’operazione rientra nella ferrea campagna di controlli volti al contrasto dello spaccio di droga che vengono effettuati costantemente dai militari della compagnia di Amelia su tutto il territorio di propria competenza.


5/7/2011 ore 0:49
Torna su